Kengishu KAMUI

Fondato nel 1998 da Tetsuro Shimaguchi

L'obiettivo del gruppo è creare un nuovo stile dell’arte teatrale, le cui basi affondano nella cultura e nelle tecniche tradizionali di “Tate”, ossia il combattimento con le spade giapponesi, da sempre l’essenza dei film e degli spettacoli giapponesi. Fin dall’inizio ottiene fama nazionale attraverso esibizioni in eventi e programmi televisivi, successivamente trampolino di lancio per alcune esibizioni in ambito internazionale.

Nel 2003, cogliendo l’occasione di un incontro fortuito a Los Angels, Shimaguchi viene invitato dal regista Quentin Tarantino a dirigere la scena di combattimento (di parte giapponese) oltre a interpretare uno dei personaggi nella sua opera “Kill Bill vol.1”. 

Nel 2005 realizza il primo tour negli Stati Uniti nelle città di Washington D.C., Philadelphia e San Francisco ottendo di una buona successo in seguito allo spettacolo nel John F. Kennedy Center.

Nel 2008 si esibisce all'Edinburgh Festival Fringe (Scozia), uno dei più grandi festival dell'arte del mondo, ottenendo un'ulteriore spinta nella sua ascesa internazionale.

Negli ultimi anni, a seguito dello spettacolo al Teatro della Pergola (Firenze) all'interno della Rassegna di Cinema Giapponese di Firenze nel 2010, continua ad essere invitato ad esibirsi nei teatri e nelle manifestazioni in Italia così come in paesi europei tra cui la Polonia, la Gran Bretagna, la Francia e le Spagna.

Al Japan Expo a Parigi del 2011 fa una storica esibizione che coinvolge ed affascina il pubblico, mentre l'anno dopo all'Hyper Japan a Londra dà vita ad una improvvisazion con Torayasu Hotei, il noto chitarrista di musica rock giapponese e il compositore del tema del film “Kill Bill”.

Dal 2012 inizia ad esibirsi anche nei paesi asiatici come ad esempio il Vietnam.

Nelle città visitate organizza spesso sia dei workshop in cui insegna la sua originale arte “Kengi-do”, sia conferenze presso le università sulla “cultura dei Samurai nei tempi moderni”, promuovendo così la cultura giapponese creando dei gemellaggi culturale tra il Giappone e i paesi in cui è ospite.

Nel boom mondiale della cultura giapponese del quale siamo testimoni in questi anni, i Kamui continuano a proporre una nuova immagine di artista giapponese, che ha radici e forza nella cultura tradizionale  reinterpretata e praticata nel contemporaneo.

Nel 2013 a Lucca Comics and Games (Italia) ottiene grande successo il memorabile spettacolo in collaborazione con la nota cantautrice giapponese Mika Kobayashi, successo che si ripete anche al Blue Note a Poznan (Polonia). In entrambi gli spettacoli si assiste all’avanzamento della rappresentazione dell'arte della spada grazie all'incontro con la musica di questa magnifica cantautrice, entrando così nell’ambito musicale, e non solo teatrale, mondiale.

Per tutti questi motivi, Samurai Sword Artists è un gruppo artistico giapponese con grandi prospettive per futuro a livello nazionale e internazionale.

I MEMBRI KAMUI:

TETSURO SHIMAGUCHI (Leader)

TAKASHI FUKUDA

YU SATO

HIROMI MATSUMURA

AKIHARU TANAKA

 

I MEMBRI
  • VIDEO
  • PRESS
  • 島口 哲朗

    Shimaguchi Tetsuro

    Data di nascita: 13/05/1970
    Tetsuro Shimaguchi è nato nella prefettura di Saitama in Giappone e laureato presso la Nihon University College of Arts. Dopo molteplici esperienze in attività teatrali come il kabuki, fondò il “Kengishu Kamui” del quale tutt'ora è il leader. E' un membro dei “Samurai Sword Artist” perseguendo un mix di discipline come la bellezza della forma, la recitazione e le arti marziali.
  • 福田 高士

    Fukuda Takashi

  • 佐藤 有

    Sato Yu

  • 松村 裕美

    Matsumura Hiromi

  • 田中 あきはる

    Tanaka Akiharu

  • Bellissimo articolo su Sakura Magazine del 7/10/2013
  • Articolo della UISP (unione italiana sport per tutti) 21/10/2013